Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
DAGRI Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari Ambientali e Forestali

Recupero di tecniche ancestrali per la tintura di lana e fibre naturali nel Nord-Ovest Argentino. Gruppo WarmiPura.

Gruppo di donne "WarmiPura"

 

Motivata dal tema delle tinture naturali, Liliana Pastrana ha iniziato a raccogliere informazioni sull'uso di radici, cortecce, foglie, fiori e frutti nella colorazione della lana e delle fibre naturali. Attraverso i colloqui con le donne più anziane della comunità di Tafí del Valle (Tucumán) nel 2003 ha iniziato questo compito dando forma al progetto chiamato Los pigmentos a todo color (Tanti colori dai pigmenti).

La storia delle tinture naturali è antica quanto l'umanità. Il colore è sempre stato usato per trasmettere un significato. Era usato per indicare una condizione sociale del portatore, appartenente ad un particolare gruppo o per manifestare un sentimento di gioia, dolore o aggressività. In Sud America, durante il periodo coloniale, esisteva un'attività di tintura tessile basata sul lavoro indigeno, dalla quale si sviluppò la tessitura creola. I gruppi indigeni geograficamente isolati conservarono la loro tradizione.

Con il passare del tempo, le aniline create artificialmente hanno sostituito i coloranti naturali. Tuttavia, le nonne del Tafí conservarono nei loro ricordi le vecchie pratiche utilizzate che Liliana, attraverso il suo lavoro, si propone di rivalutare e mettere in pratica contribuendo a consolidare l'identità del suo gruppo etnico.

Nel suo libro "Volver a lo nuestro... Rescate y preservación de las técnicas ancestrales sobre tintes naturales" (Teresa Liliana Pastrana del Valle, 2016. Ediciones del Parque - Libro del Bicentenario, ISBN 978-987-4075-38-3; pp 73) ("Tornare alle nostre cose… Recupero e conservazione di tecniche ancestrali con coloranti naturali" Liliana spiega i preparativi e gli aspetti da tenere in considerazione per ottenere colori stabili e permanenti mediante l'uso di specifici materiali e piante da scegliere in base ai colori desiderati.

Tra le specie vegetali autoctone, tra le altre, annovera l’Aliso del cerro, il Molle, la Jarilla, la Micuna, il Nogal criollo, il Pacarà, la Tusca e la Yerba mate. Vengono inoltre dettagliate le tecniche di estrazione per ciascun tipo di organo vegetale e il colore desiderato.

I principali problemi di queste artigiane sono la mancanza di:

  • materia prima dovuta alla riduzione (o alla scomparsa) delle piante necessarie per la tintura;
  • infrastrutture per svolgere attività a livello commerciale;
  • quadro giuridico del gruppo di lavoro;
  • formazione e trasmissione di conoscenze alle nuove generazioni;
  • un approccio aziendale.

Questi problemi potrebbero essere risolti attraverso le seguenti azioni:

  • creare un efficiente sistema di propagazione per ciascuna delle specie necessarie attraverso la costituzione di un vivaio locale;
  • avere un campo di produzione di materia prima (rami, frutti e radici) per evitare la perdita di piante selvatiche;
  • costruire un luogo adatto per le attività di estrazione dei coloranti, la tintura e l'essiccazione della lana e delle fibre, nonché la produzione artigianale e l'insegnamento di tali pratiche;
  • consulenza e promozione per consolidare il gruppo di attività in un quadro giuridico (ad es. associazione culturale);
  • costituzione di una società (ad esempio cooperativa, PMI, ecc.).

Chi è interessato a contattare Liliana Pastrana può farlo via e-mail: lilianateresapastrana@gmail.com o visitarla a Tafì del Valle (Tucumán - Argentina).

 

gruppo warmi pura

 

Foto 1 - Donne del gruppo WarmiPura (Tra donne)

 

 

 

copertina libro

Foto 2 - Copertina del libro "Volver a lo nuestro..."

 

Liliana Pastrana

tintura

Foto 3 - Liliana Pastrana assieme alla specie localmente chiamata Rabarbaro

Foto 4 - Liliana mostrando una matassa di lana tinta di giallo con Micuna

 

mikuna

Aliso

Foto 5 - Piante di Micuna in fiore

Foto 6 - Piante di Aliso del cerro

 

lane tinte

macinatura radici di mikuna

Foto 7 - Lane tinte con diverse specie di piante autoctone

Foto 8 - Macinatura delle radici di Micuna per l'utilizzo come colorante

 


 

Missione in Argentina di una delegazione di docenti del DAGRI nell’ambito dell’accordo di cooperazione con l’Università di Morón (UM - Argentina) e dei progetti PID 2018 e IFUND (vai alla pagina)

 

 

Recupero di tecniche ancestrali per la tintura di lana e fibre naturali nel Nord-Est Argentino. Gruppo WarmiPura.

Video 1 - Liliana Pastrana racconta la storia della sua attività e dettagli sulle tecniche impiegate

 

Video 2 - Liliana mostra lane tinte con queste tecniche

 


Video 3 - Liliana manifesta alcuni problemi e necessità
 
ultimo aggiornamento: 02-Ago-2019
Unifi Home Page

Inizio pagina