Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
DAGRI Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari Ambientali e Forestali

Dipartimento

Presentazione

Il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari, Ambientali e Forestali (DAGRI), nato il primo gennaio 2019 dalla fusione delle due strutture preesistenti, il Dipartimento di Gestione delle risorse agrarie, forestali e alimentari (GESAAF) e il Dipartimento di Scienze delle Produzioni Agroalimentari e dell’Ambiente (DISPAA), rappresenta l’unico Dipartimento dell’area di agraria dell’Università di Firenze.

Al DAGRI afferiscono tutti i 20 SSD di agraria (AGR), oltre al BIO/03 (Botanica ambientale e applicata) e al IUS/03 (Diritto Agrario). Si tratta del secondo Dipartimento dell’Ateneo fiorentino per dimensioni e attività; il personale comprende circa 125 docenti e 60 tecnici/amministrativi, 40 dottorandi di ricerca, 60 assegnisti di ricerca e 50 borsisti.

Le strutture del Dipartimento sono collocate in varie sedi, fra cui i complessi delle Cascine, di Quaracchi e di Sesto Fiorentino, via Donizetti e via Maragliano. Il DAGRI è articolato in 10 sezioni che rappresentano le competenze presenti:

  • Colture arboree
  • Economia, estimo e diritto
  • Foreste Ambiente Legno Paesaggio
  • Ingegneria Agraria, Forestale e dei Biosistemi
  • Microbiologia agraria; Patologia vegetale ed entomologia
  • Scienze agronomiche, genetiche e gestione del territorio
  • Scienze animali
  • Scienza del suolo e della pianta
  • Scienze e Tecnologie Alimentari

 

La nascita del DAGRI deriva dalla necessità condivisa di creare una struttura unitaria che potesse affrontare in modo coordinato e efficiente le problematiche del settore. Il Dipartimento è infatti una delle strutture organizzative fondamentali attraverso cui l’ateneo fiorentino svolge le proprie attività statutarie, ovvero la ricerca scientifica, le attività didattiche e formative, il trasferimento delle conoscenze e dell'innovazione. Attraverso questo processo di unificazione, si è voluto quindi offrire agli studenti, ai ricercatori, al territorio, un punto di riferimento che in modo coordinato fosse in grado di fornire risposte concrete ed innovative alla gestione e sviluppo di un ampio settore, che sempre maggiore interesse sta riscuotendo nel contesto nazionale e internazionale.

Il DAGRI svolge le sue attività all’interno di laboratori che sono dotati di una vasta gamma di strumentazioni che possono essere utilizzate per rilievi in campo (sensori agrometeorologici, misuratori dei parametri ecofisiologici delle colture, droni, scanner per il monitoraggio delle caratteristiche del suolo), in laboratorio (microscopi ottici e elettronici, autoclavi e centrifughe, celle fotoclimatiche, fermentatori, apparecchi per analisi chimiche, fisiche e genetiche, laboratorio sensoriale) che consentono di analizzare gli elementi biologici (colture, alberi, foreste, animali, lieviti, muffe, batteri e microalghe, patogeni e insetti), ambientali (suolo, atmosfera) e dei prodotti trasformati (latte e derivati, uova, carne e derivati, vini, oli, prodotti da forno, etc.).

Oltre a un laboratorio di geomatica specializzato in analisi geospaziali e applicazioni del telerilevamento.

Le tematiche trattate affrontano il settore nel senso più ampio, includendo aspetti:

  • ambientali e paesaggistici (cambiamenti climatici, rapporti aree urbane aree rurali, inquinamento, servizi ecosistemici, precision farming e foresty),
  • alimentari (qualità e processi di produzione degli alimenti e bevande, tracciabilità e certificazioni, analisi sensoriale e delle preferenze),
  • forestali (monitoraggio, gestione sostenibile, biodiversità, uso del legno) che ben completano le tradizionali tematiche del settore, legate alle tecniche per la gestione delle produzioni agro-forestali e animali (selvicoltura, agronomia, economia, difesa del suolo, meccanizzazione, etc.).

Il Dipartimento, oltre ai 13 corsi di studio della Scuola di Agraria, è coreferente di corsi della Scuola di Architettura e della Scuola della Salute Umana. Offre anche percorsi formativi post-laurea, fra cui due dottorati di ricerca (Scienze agrarie e ambientali; Gestione sostenibile delle risorse agrarie, forestali e ambientali), due master (Management e marketing delle imprese vitivinicole; Agricultural heritage systems) e corsi di aggiornamento professionale.

L’attività di ricerca di sviluppa in numerosi progetti regionali, nazionali e europei (H2020, Life), finanziati da strutture pubbliche e private, che vedono la partecipazione dei docenti in veste di coordinatori o partner. Importanti anche i rapporti con il territorio e le imprese, che si concretizzano in progetti di innovazione e trasferimento, convenzioni e accordi, attraverso i quali i risultati delle ricerche sono messi a disposizione degli operatori per lo sviluppo del settore. Di rilievo le attività di internazionalizzazione e di cooperazione con i paesi in via di sviluppo.

 

Il DAGRI è sede di sette Corsi di Laurea triennale:

  1. Scienze agrarie;
  2. Scienze faunistiche;
  3. Scienze vivaistiche, ambiente e gestione del verde;
  4. Scienze Forestali e Ambientali,
  5. Tecnologie Alimentari;
  6. Viticoltura ed Enologia;
  7. Tecnologie e Trasformazioni Avanzate per il Settore Legno Arredo Edilizia (Corso di Laurea professionalizzante).

 

e sei corsi di Laurea Magistrale:

  1. Scienze e Tecnologie Alimentari;
  2. Scienze e Tecnologie dei Sistemi Forestali;
  3. Biotecnologie per la gestione ambientale e l'agricoltura sostenibile;
  4. Natural resources management for tropical rural development;
  5. Scienze e gestione delle risorse faunistico-ambientali;
  6. Scienze e tecnologie agrarie.

 

 
ultimo aggiornamento: 02-Ago-2019
Unifi Home Page

Inizio pagina