Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
DAGRI Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari Ambientali e Forestali

PROGETTO SMAG

POR FESR TOSCANA 2014 – 2020, AZIONE 1.1.5 sub A1) - Bando n. 2 - Progetti di ricerca e sviluppo delle MPMI

 

Acronimo:

SMAG

 

Titolo:

SMArt Garden

 

Responsabile scientifico:

Graziano Ghinassi

 

Descrizione dell’operazione con finalità e risultati attesi:

Il progetto è finalizzato alla creazione di un sistema di prodotto-servizio dotato di un setup tecnologicamente avanzato e in grado di controllare parametri vitali del giardino, pubblico o privato, utilizzando l’Internet of Things. Grazie allo sviluppo di un sistema multi sensore e di una piattaforma cloud di gestione dei dati rilevati, il sistema potrà intervenire sui fattori dai quali dipende lo stato del giardino, tra cui l’irrigazione, e monitorare quelli legati al benessere e alla sicurezza delle persone che lo frequentano, come l’inquinamento atmosferico e acustico, l’illuminazione, la video sorveglianza, gli allarmi, l’audio diffusione, tenendo conto della sostenibilità complessiva del sistema.
Il progetto si basa sullo sviluppo e la connessione di un sistema di sensori che mettano in relazione i diversi elementi del giardino, attraverso l’acquisizione di dati che dovranno essere inviati ad una specifica piattaforma tramite una centralina di controllo. La piattaforma di gestione dovrà raccogliere le informazioni, registrale e processarle attraverso algoritmi che permettano di ottimizzare le performance dei giardini in termini di benessere delle persone e delle piante.  

L’idea del progetto nasce da considerazioni generali rispetto al controllo degli spazi ricreativi, sistemi dinamici la cui complessità cresce con la dimensione e il grado di diversificazione.

Alle attività di progetto partecipa un gruppo costituito da tre imprese: Up Group (settore prodotti e d’arredo e complementi in marmo), Arredo di Pietra (prodotti di arredo urbano in travertino) e Nuvap (impresa tecnologica di rilevamento ambientale) e due Dipartimenti dell’Università di Firenze: Gesaaf (Dipartimento di gestione dei sistemi agrari, alimentari e forestali) e Dida (Dipartimento di architettura). L’integrazione delle diverse competenze permetterà la creazione di prodotti e servizi che costituiscono, insieme alla definizione di tecnologie ad hoc per la gestione del giardino, l’output principale del progetto. Per le verifiche di funzionamento dei prototipi è prevista la realizzazione di un giardino pilota. 

Per le imprese coinvolte sono attese prospettive di mercato positive, poiché il progetto inciderà sui prodotti di Up Group e Arredo di Pietra, mentre Nuvap potrà applicare la propria piattaforma dati ai nuovi algoritmi legati al benessere all’interno del giardino e creare prodotti vendibili nel settore del giardinaggio e del monitoraggio ambientale outdoor.

SCARICA LA LOCANDINA

I partner

  • VAP, Arredo di Pietra,
  • UP Group,
  • Dipartimento DIDA,
  • DAGRI, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari Ambientali e Forestali - DAGRI.world wide web

 

Beneficiari

  • Le Aziende partner del progetto SMAG,
  • Enti pubblici, soggetti privati, utenti di giardini Aziende cerealicole
  • Agricoltori perché avranno a disposizione soluzioni tecniche e tecnologiche innovative che consentiranno di valorizzare la qualità e diminuire i costi di produzione creando un valore aggiunto al prodotto a prezzi di mercato remunerativi per gli agricoltori

 

 

 
ultimo aggiornamento: 14-Mag-2020
Unifi Home Page

Inizio pagina